Panelle alle olive con scarola

panella alle olive con scarolaQualche giorno fa, commentando un post di una delle mie foodblogger preferite, dicevo che il mio cervello, negli ultimi tempi, è come una spugna: assorbe molte tra le suggestioni che gli arrivano ma, poiché la spugna – come è noto – non vive di vita propria, a stento riesce a tradurne alcune in spunti. Meno ancora in azioni. Anzi, a volte va addirittura in sovraccarico e il risultato è una specie di burnout, una esplosione interna in cui tutte le idee diventano nessuna idea.

Naturalmente tutto questo ha un riflesso significativo anche sui piatti che si cucinano a casa dei Ladri. Quando si cucina. Già perché, a causa di una serie interminabile di impegni e sovraccarichi, a casa nostra non si faceva una cucinata seria da quanto tempo? Un anno? Beh, più o meno.

Così lo scorso weekend abbiamo invitato a cena una coppia di amici e ci siamo barricati in casa (dalla sera prima) col frigo stracolmo di un bel po’ di cosette e finalmente ci siano rilassati concentrandoci esclusivamente sui fornelli. E ci siamo fermati solo dopo aver preparato, manco fosse il cenone di capodanno, antipasto, primo-con-tanto-di-pasta-fatta-in-casa, due secondi, dolce.

Con ancora negli occhi alcuni degli ottimi piatti visti e gustati a Taormina, non abbiamo resistito alla tentazione di provare a fare una delle cose più semplici e gustose che abbiamo visto preparare, una panella di ceci con olive. Che poi è stato anche una sorta di omaggio denoartri allo chef Cristhian Busca che ha usato questa panella come base per un piatto ben più complesso e articolato. Speriamo che non se ne abbia a male…

Le panelle sono delle specie di frittelle fatte con farina di ceci e acqua, molto celebri a Palermo come street food. Si mangiano fritte, servite all’interno di un panino.

Nel nostro piatto l’idea di base è rimasta la stessa, ovvero una panella fatta con farina di ceci e acqua, con l’aggiunta di olive spezzettate all’interno ma cotta al forno, che noi abbiamo servito come antipasto insieme a della scarola riccia saltata in padella con un po’ di olio e dell’acciuga, così, per darle un sapore più deciso.

I puristi delle panelle, quelli che “noi le mangiamo solo fritte” non se la prendano come offesa personale. Pensate che questa è un’altra cosa e potremo convivere felici, dato che le panelle con all’interno dei pezzetti di olive hanno il loro perché e cotte al forno non sono nemmeno tanto unte e grasse. Insomma, vi confesso che tutto quello che è avanzato dalla preparazione finale, ha fatto da snack per noi che stavamo a spignattare.

Gli amici hanno fatto il bis.

panella alle olive con scarola

Panelle alle olive con scarola
 
Ingredienti
  • 500 gr. acqua
  • 125 gr. farina di ceci
  • 80 gr. olive nere infornate
  • 100 gr di scarola riccia
  • 1 acciuga sott'olio
  • sale
  • pepe
  • olio evo
Istruzioni
  1. Stemperate la farina di ceci nell'acqua fredda, unite un pizzico di sale e poi versate in un pentolino e, mescolando, portate ad ebollizione.
  2. Quando inizia a fare le prime bolle - a questo punto avrà la consistenza di una polentina - togliete dal fuoco e sempre mescolando aggiungete le olive precedentemente snocciolate e tritate.
  3. Stendete il composto in un unico strato di circa 1, 1,5 centimetri di altezza in una placchetta coperta con della carta forno o in un tappetino di silicone (come abbiamo fatto noi) e lasciate raffreddare.
  4. Una volta fredda, con l'aiuto dei coppapasta, tagliate le panelle della forma voluta. Noi abbiamo scelto dei coppapasta tondi e belli grandi.
  5. Mettete le panelle in una teglia da forno coperta con carta forno,spennellate con poco olio e cuocete al grill fino a quando cominciano a dorarsi. Giratele dall'altro lato e fate dorare anche questo.
  6. Nel frattempo lavate e sgocciolate per bene la scarola, tagliatela a pezzetti e saltatela in padella dove avrete già scaldato un po' di olio evo nel quale avrete fatto sciogliere un acciuga.
  7. Lasciate cuocere per una decina di minuti. Regolate di sale.
  8. Servite la panella tiepida con sopra la scarola.


2 thoughts on “Panelle alle olive con scarola

  1. Ma grazieeeee!! Adesso incontrarci è d’obbligo così, da spugna a spugna, qualcosa di spremuto e di buono ne verrà fuori.
    Quando metterò piede a Palermo (la mia prima volta in Sicilia) vorrei fare il tour dello street food perchè a Milano non se ne vede neppure l’ombra.
    E poi come non amare farina di ceci e scarola?!
    Slurp 😛

    • Dici che due teste “spremute” sono meglio di una? Allora famolo e vedrai che alla fine del tour non ne potrai più di cibo da strada. 😉