Il mio plum cake alle ciliegie

plum cake alle ciliegie Avete presente quando uno si mette in testa una cosa e non ha pace finché non la realizza? Ecco. Questo è l’antefatto e il mio chiodo fisso del momento solo le ciliegie. Sono almeno dieci giorni che penso di fare un dolce con questi fruttini che adoro – eh no, la salsa ovviamente non vale affatto – ma per un motivo o per un altro, non mi è riuscito di portare a compimento la missione. Tre giorni fa ci sono andata vicinissima. Ho snocciolato 300 grammi di ciliegie, pronta ad usarle per il mio dolce, quando IP mi guarda con “quel” suo sguardo e mi dice: “Ah, le usi per il dolce? Non per farci quella buonissima insalata per la quale abbiamo tutti gli ingredienti e che sarebbe perfetta per cena?!”. Secondo voi come è andata a finire? Che le mie ciliegie snocciolate sono andate dritte dritte nel bulgur insieme a feta e mandorle. Che, per carità, è un piatto che mi piace moltissimo. Ma non è un dolce alle ciliegie.

plum cake alle ciliegieIeri ho guardato io IP con “quello” sguardo e l’ho informato che – cascasse il mondo – DOVEVO fare il mio dolce alle ciliegie che avrebbe dovuto essere un po’ rustico  ma non troppo (e per questo ho utilizzato una parte di farina integrale di un antico grano siciliano, il Russello, molita a pietra, come si faceva una volta). Ricco di frutta e morbido.

plum cake alle ciliegie

Il mio plum cake alle ciliegie
Prep time: 
Cook time: 
Total time: 
 
Ingredienti
  • 300 gr di ciliegie denocciolate
  • 150 gr farina 00
  • 100 gr farina integrale
  • 80 gr burro
  • 2 uova
  • 100 gr zucchero semolato
  • 50 gr zucchero di canna muscovado
  • 1 bustina di lievito
  • ½ bicchiere di latte (soia)
  • 1 cucchiaio di Sherry o altro liquore alla ciliegia (facoltativo)
  • 1+ ½ cucchiaino di essenza di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
Istruzioni
  1. Lavate e denocciolate le ciliegie. In una ciotola mescolate il burro morbido con lo zucchero (entrambi i tipi, lasciando da parte un cucchiaio di muscovado per spolverare la superficie del plumcake) finché non diventa un composto morbido. Unite le uova, una alla volta e mescolate con una frusta. Setacciate le farine con il lievito e il pizzico di sale e unitele al composto un poco per volta, sempre mescolando. Se l'impasto risulterà "corposo", aggiungete man mano un po' di latte. Io ho usato quello di soia. Aggiungete l'essenza di vaniglia, lo sherry, amalgamate il tutto e poi unite le ciliegie. L'impasto risulterà consistente quindi non ho ritenuto di dover passare le ciliegie nella farina per non farle andare a fondo. Resteranno al loro posto, fidatevi!
  2. Versate il composto in uno stampo da plumcake ricoperto di carta forno, livellatelo e cospargete la superficie con lo zucchero di canna rimasto.
  3. Scaldate il forno, portatelo a 180 gradi e infornate per 45/50 minuti.
  4. Sfornatelo e mettetelo su una gratella a raffreddare.
  5. Se lo desiderate, potete spolverarlo con dello zucchero a velo.
E’ ottimo a colazione, ma lo consigliamo anche come dessert, servito magari con del gelato alla vaniglia.


10 thoughts on “Il mio plum cake alle ciliegie

  1. Ahah ti capisco perfettamente! Anche io ogni tanto mi metto in testa che devo fare una cosa e porcaccia la miseria se non ci riesco non me la tolgo dalla mente :)))
    Comunque questo plumcake ora potrebbe diventare una di quelle cose 🙂
    Un abbraccio

    • E certo che le cose che ti metti in testa tu sono, normalmente, spettacolari. Non ti ci vedo a fare un “semplice” plum cake alla ciliegia. Chissà in cosa lo trasformeresti… 😉

  2. so esattamente di cosa parli. quando hai in mente qualcosa e per amor SUO cambi idea…
    evabbeh! Pazienza ci vuole, l’impotante è derogare una volta per amor suo e una per il tuo ghghghgh eccellente e super e lode :*
    love
    Cla

    • In verità io in questa stagione ho l’imbarazzo della scelta: mi piace tutta la frutta. Ma se proprio dovessi provare a fare una classifica, direi albicocche, ciliegie, susine, pesche… Anzi no, ciliegie, albicocche, susine, pesche… Anzi no… Insomma, non so davvero decidere! 🙂
      Baciooo

  3. Buonissimo! E’ che a non mangiarmele così come sono le ciliegie non ce la posso fare.
    Nota tecnica: comodissimo il nuovo formato delle ricette, grazie!

    • Potresti provare così: due le mangi subito e una la metti da parte per il plum cake. Magari funziona!
      Grazie a te per avere notato e apprezzato la piccola differenza di “formato” delle ricette.

  4. Magnifico! Adoro lo zucchero muscovado. Proverò a renderlo gluten-free sostituendo le farine e usando quella di saraceno al posto della integrale; chissà come viene.

    • Del muscovado ci piace quel gusto deciso e un po’ grezzo, così tipico! Facci sapere come è andato l’esperimento gluten-free.
      A presto

Rispondi